Liposuzione

Spostare il tessuto adiposo per ridisegnare il corpo

DI COSA SI TRATTA

La liposuzione è un intervento chirurgico che permette di rimodellare la silhouette, tramite aspirazione del grasso in eccesso di alcune aree corporee. A seconda del quantitativo di grasso aspirato, si può definire megaliposuzione (aspirazione di più di 10 l nel trattamento dell’obesità) o liposcultura (aspirazione di minimi quantitativi con piccole cannule per ridefinire piccoli eccessi adiposi).
Non tutte le sedi anatomiche possono essere sottoposte a liposuzione, pertanto durante la visita preoperatoria il chirurgo valuterà l’indicazione all’intervento e chiarirà quelle che possono essere le realistiche aspettative di ogni singola paziente: in particolare, la liposuzione permette di ridurre i cuscinetti adiposi, ma non incide sulla qualità della pelle e sulle sue imperfezioni (cellulite, smagliature, etc), problematiche per cui sono disponibili altri trattamenti.

INDICAZIONE

Presenza di cuscinetti adiposi in eccesso a livello di addome, fianchi, regioni trocanteriche (coulottes de cheval), faccia interna delle ginocchia, regione sottomentoniera, sottoscapolare. Il grasso in eccesso in altre parti del corpo (es. parte interna delle cosce, braccia, caviglie, etc) può essere talora candidata alla liposuzione, a discrezione del chirurgo.

INTERVENTO

la liposuzione si effettua in sala operatoria solitamente in anestesia locale, con eventuale lieve sedazione (in alcuni casi, soprattutto per le megaliposuzioni, si richiede l’anestesia generale o spinale). Sono necessari esami preoperatori di routine e può essere necessario, a discrezione del chirurgo, sospendere alcuni farmaci (anticoagulanti, antiaggreganti, ormoni).
Si effettuano piccolissime incisioni cutanee in prossimità dell’area da trattare, nascoste in pieghe cutanee, attraverso cui si introducono apposite cannule per diffondere la soluzione anestetica e contemporaneamente frammentare il tessuto adiposo (liposuzione tumescente); successivamente si introducono le cannule (collegate a siringhe o aspiratori) con cui viene aspirato il grasso in eccesso.
Le cannule sono metalliche, di diversa lunghezza e diametro (da 1 a 3 mm le più utilizzate), con punte smusse per non tagliare i vasi sanguigni e ridurre la traumaticità; alcuni chirurghi preferiscono usare specifiche cannule che consentono di ridurre il grasso in eccesso con ultrasuoni o LASER, tecnologie che riducono il sanguinamento dei tessuti.
Ultimata l’aspirazione, le incisioni vengono suturate, si procede ad una medicazione compressiva (appositi cerotti o bendaggi) e, a seconda della zona trattata, il paziente indosserà un indumento contenitivo (pancera, guaina, collant a compressione graduata, etc, da portare giorno e notte per i primi 3 giorni e solo di giorno per circa 3-4 settimane allo scopo di ridurre l’edema) e verrà dimesso (solo per liposuzioni maggiori può essere necessario un ricovero in day hospital o per alcuni di giorni per monitorare i parametri e consentire il reintegro di liquidi).

POST OPERATORIO

Dopo una liposuzione esitano frequenti ecchimosi e un edema di diverso grado, in base all’entità dell’aspirazione e a predisposizione soggettiva, per cui è necessario indossare appositi indumenti contenitivi ed eventualmente assumere integratori drenanti.
È inoltre prescritta una profilassi antibiotica a domicilio per alcuni giorni, assieme a blandi analgesici (esita un dolore di lieve entità e a rapida risoluzione). I punti di sutura sono rimossi dopo 5-7 giorni.
L’edema si risolve nell’arco di 3-4 settimane e il risultato è definitivo dopo circa 2 mesi, con il conseguente assestamento dei tessuti. Dovranno essere evitati per circa 2-3 settimane sport, saune o bagni turchi, bagni caldi, esposizione al sole. Si può guidare e riprendere l’attività lavorativa, se non fisicamente impegnativa, dal giorno successivo (per liposuzioni maggiori anche 1-2 settimane dopo).
Nel caso di liposuzioni maggiori è spesso necessario un ritocco con ulteriore aspirazione di grasso o un intervento per rimuovere l’eccesso cutaneo esitato dalla liposuzione.

POSSIBILI COMPLICANZE

Con le moderne cannule, piccole e atraumatiche, le complicazioni più gravi (embolie) si sono estremamente ridotte. L’uso di antibiotici e il rispetto delle regole di igiene e sicurezza hanno reso le infezioni una complicanza rarissima.  Le complicanze più frequenti sono piccole irregolarità ed avvallamenti della superficie cutanea (aspirazioni troppo superficiali, svuotamento eccesivo, eccessiva retrazione cicatriziale) o asimmetrie che possono essere corrette con un piccolo ritocco dopo 4-5 mesi dall’intervento, in anestesia locale e in regime ambulatoriale.

FR Clinic © 2019. All rights reserved.