Carbossiterapia Carbo²®

L’anidride carbonica ci rigenera

CHE COSA È?

La CARBOSSITERAPIA è un trattamento medico che utilizza anidride carbonica medicale allo stato gassoso, a scopo terapeutico per diverse condizioni patologiche e anche in ambito medico estetico.
Gli effetti si esplicano a livello locale producendo stimolazione del microcircolo, dell’ossigenazione tissutale e del drenaggio, e sitimolando la produzione di collagene, ottenendo un miglioramento del tono e dell’elasticità cutanea.
A livello del tessuto adiposo si ha un’azione lipoclastica diretta, nonché una stimolazione della Lipasi che riduce gli accumuli adiposi localizzati.

IN COSA CONSISTE IL TRATTAMENTO?

Il trattamento consiste di microiniezioni intradermiche o sottocutanee con ago sottile. L’anidride carbonica viene somministrata a dosi e flusso controllati da apposita apparecchiatura certificata.
Si tratta di una metodica sicura, che non presenta alcun tipo di tossicità (la CO2 è normalmente prodotta durante la respirazione); inoltre non vi è assolutamente alcun rischio di embolia, grazie all’altissima diffusibilità del gas impiegato.
Si effettuano sedute settimanali di 15-30 min, in cicli di 5-15 sedute, a seconda della problematica presente e della sua entità.
La visita medica preliminare è volta a verificare l’indicazione al trattamento, la presenza di eventuali controindicazioni e a stabilire il numero di sedute consigliato per ogni paziente.

CHE APPARECCHIATURA SI UTILIZZA?

La Strumentazione CARBO 2 HP che utilizziamo lavora tramite la microsomministrazione intradermica di CO2 stemperizzata.
Lo speciale ed innovativo sistema di controllo pressione e temperatura del gas rende la somministrazione sicura e poco dolorosa.

QUALI SONO LE INDICAZIONI?

  • Azione ANTI AGE (lassità e invecchiamento cutaneo) di viso e corpo, per ossigenazione dei tessuti e stimolo alla produzione di nuove fibre collagene, con conseguente aumento della densità dermica e della compattezza della cute (viso, collo, decolleté, mani, braccia, addome, glutei, arti inferiori).
  • Azione anti PEFS (cellulite) per l’azione sull’incremento di microcircolo sanguigno e ossigenazione tessutale (con effetto drenante e favorente il metabolismo cellulare), oltre ad un effetto lipolitico (riduzione degli accumuli adiposi localizzati).
  • Miglioramento di SMAGLIATURE recenti e CICATRICI patologiche.
  • Miglioramento della PSORIASI
  • Funzione antalgica/anti infiammatoria
  • Trattamento delle ULCERE CUTANEE su base vascolare

CI SONO CONTROINDICAZIONI?

Si avverte solitamente una sensazione temporanea di crepitio sottocutaneo nella zona trattata, talora bruciore moderato durante il trattamento, successiva sensazione transitoria di indolenzimento, eventuali ecchimosi (piccoli ematomi) nel sito di iniezione a rapida risoluzione.

SUSSISTONO CONTROINDICAZIONI AL TRATTAMENTO?

La carbossiterapia non si effettua in caso di: gravidanza/allattamento; insufficienza respiratoria; insufficienza renale; insufficienza cardiaca; insufficienza epatica; infarto del miocardio; aritmie; anemia grave; diabete; embolia/ictus pregressi; flebiti/tromboflebiti; ipotensione o ipertensione arteriosa; terapia con acetazolamide, diclofenamide o altri inibitori dell’anidrasi carbonica.

DOPO IL TRATTAMENTO SI DEVONO PRENDERE PARTICOLARI PRECAUZIONI?

Dopo la seduta possono essere riprese le normali attività, compreso lo sport; la sensazione di pesantezza alle gambe (nel caso di trattamento agli arti inferiori) scompare entro breve tempo.
Evitare tutte le manovre traumatizzanti: sfregamento della zona trattata, gommage, terapie estetiche per una settimana. In presenza di ecchimosi evitare l’esposizione diretta a raggi solari e lampade, per evitare la pigmentazione scura della zona.

QUANTO DURANO I RISULTATI OTTENUTI?

Una volta raggiunto un risultato ottimale, lo si può stabilizzare tramite sedute di mantenimento mensili. Dato che le problematiche di insufficienza vascolare e cellulite dipendono da molti fattori, tra cui quelli anatomici/genetici, e che l’invecchiamento è un processo progressivo ed irreversibile, con la sospensione dei trattamenti si torna in genere allo stadio di partenza nel giro di 6-12 mesi, in dipendenza anche dallo stile di vita (alimentazione corretta, esposizione al sole, attività sportiva, concomitanti cure).

La sicurezza e l’efficacia della carbossiterapia rendono inoltre possibile associarla ad altri trattamenti di medicina estetica che il medico consideri necessario effettuare (mesoterapia, peeling chimico, biorevitalizzazione…), o anche ad interventi di chirurgia estetica (a completamento di iposuzione, addominoplastica, lifting del viso, etc…).

FR Clinic © 2019. All rights reserved.